Giappone, rallentamento Cina frena export in agosto, +3,1% su anno

giovedì 17 settembre 2015 08:18
 

TOKYO, 17 settembre (Reuters) - Frena l'export giapponese in agosto per il secondo mese consecutivo, a testimonianza di come il rallentamento cinese potrebbe concretamente danneggiare l'economia del vicino e spingere la Bank of Japan verso nuove misure espansive in tempi brevi.

Secondo i dati pubblicati stamane dal ministero delle Finanze, l'export ha fatto segnare in agosto un incremento del 3,1% su anno, dopo il +7,6% di luglio; le stime degli economisti erano per un +4,0%. Le esportazioni verso la Cina, primo partner commerciale del Giappone, sono calate del 4,6%: si tratta del primo dato negativo dallo scorso febbraio.

Per quel che riguarda le importazioni, in agosto si è registrata una flessione del 3,1%, più ampia delle previsioni, che indicavano un -2,2%.

Il deficit commerciale giapponese si è allargato a 569,7 miliardi di yen in agosto (circa 4,2 miliardi di euro), dai 268,1 del mese precedente; le attese erano per un rosso più contenuto, di 541,3 miliardi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia