BORSE EUROPA in rialzo a metà seduta, balzano SABMiller e InBev

mercoledì 16 settembre 2015 13:14
 

LONDRA, 16 settembre (Reuters) - 
 INDICI                        ORE 12,45  VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                   3244,02    1,14     3146,43
 FTSEUROFIRST300               1422,22    1,19     1368,52
 STOXX BANCHE                  194,71     0,71     188,77
 STOXX OIL&GAS                 265,6      0,84     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI           265,9      0,75     250,45
 STOXX AUTO                    542,34     0,53     501,31
 STOXX TLC                     346,27     0,97     320,05
 STOXX TECH                    318,69     1,06     312,18
 
    L'azionario europeo resta positivo a metà seduta sulla scia
dei guadagni di Wall Street e delle borse asiatiche, con
Richemont e Inditex in evidenza mentre le
speranze di M&A fanno volare SABMiller e InBev.
    Alle 12,45 italiane il paneuropeo FTSEurofirst 300 
sale dell'1,19% mentre l'indice delle blue chip Euro STOXX 50
 avanza dell'1,14%.
    I listini asiatici hanno seguito Wall Street al rialzo,
anche se con volumi sottili, e il rendimento dei bond Usa è
salito sui massimi degli ultimi quattro anni e mezzo con gli
investitori che si preparano alla possibilità che domani la Fed
alzi i tassi per la prima volta dal 2006.
    Anche se l'FTSEurofirst 300 ha guadagnato circa l'8% dal
minimo segnato il mese scorso, resta in calo di circa il 12% dai
massimi visti due mesi fa a causa delle preoccupazioni
riguardanti l'impatto che avrà sui mercati la stretta della Fed
e il rallentamento dell'economia in Cina.
    Tra le piazze nazionali, sempre alle 12,45, il  britannico
FTSE 100 segna +0,76%, il Dax tedesco +0,35%,
mentre il francese CAC 40 sale dell'1,14.
    Secondo Terry Torrison, managing director di McLaren
Securities, alcuni investitori stanno entrando sull'azionario
europeo, in particolare su banche e assicurativi che
generalmente vanno meglio in una cornice di tassi al rialzo che
rafforza i loro profitti.
    Nonostante questo, alti tassi di interesse sono tipicamente
negativi per l'azionario spostando denaro su bond e cash che
beneficiano di ritorni più vantaggiosi. Una stretta monetaria
potrebbe inoltre portare ad un aumento dei costi del debito per
le compagnie quotate sul mercato.
    Richard Perry, analista di Hantec Markets', ritiene che i
trader guarderanno in particolare al mercato dei bond e al forex
per trovare una direzione, sottolineando che se il dollaro si
rafforza sarà buono per le aziende europee aiutando l'export.
    Le misure di stimolo della Bce sosterranno ulteriormente
l'azianario europeo, aggiungono gli analisti, con l'FTSEurofirst
ancora in rialzo del 4% dall'inizio del 2015.
    "Qualunque rialzo del dollaro andrà a beneficio del Dax",
commenta Perry.
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    SABMiller balza di oltre il 20% dopo che
Anheuser-Busch InBev, primo produttore di birra al
mondo, ha informato la società che intende presentare un'offerta
per acquisirne il controllo. InBev guadagna quasi il 9%.   
    Glencore mette a segno un incremento di quasi il 4%
dopo aver collocato sul mercato azioni per 2,5 miliardi di
dollari ieri.
    Inditex sale del 3% dopo aver annunciato un aumento delle
vendite.
    Richemont balza quasi del 7% grazie ad un incremento delle
vendite e salgono anche Burberry e LVMH nello
stesso comparto.  
    La francese Zodiac invece crolla del 20% dopo un
warning della compagnia sul fatto che alcuni ritardi nella
produzione colpiranno i profitti. 
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia