Mediaset in rialzo dopo nuovo investimento in settore radio

mercoledì 16 settembre 2015 12:11
 

MILANO, 16 settembre (Reuters) - Mediaset in buon rialzo in borsa dopo il nuovo investimento nel settore radio annunciato ieri sera.

Intorno alle 12 il titolo sale del 2,46% a 4,414 euro con volumi nella norma in un mercato positivo (+0,6% circa il FTSEMib ); il settore media in Europa sale dell'1,2%.

Intanto oggi il gruppo ha annunciato i dati di ascolto della prima serata rilevante di Champions League trasmessa in esclusiva da Premium: 1.019.000 spettatori (4,05%) per la serata e 800.800 per il solo match ManchesterCity-Juventus. (3,21%).

Dopo la recente acquisizione dell'80% di R101 da Mondadori , Mediaset ha stretto un'alleanza con la famiglia Hazan che tramite Finelco controlla Radio 105, Radio Montecarlo e Virgin Radio (8 milioni di ascoltatori al giorno). Il rafforzamento nel settore è apprezzato dagli analisti che parlano di notizia positiva. Mediaset sta mettendo insieme un campione nazionale", scrive Mediobanca Securities che vede rilevanti sinergie tra radio e Tv e interessanti opportunità per la concessionaria Publitalia.

"L'aggregazione delle quattro emittenti creerebbe il primo network del settore, con una quota di mercato (in termini di ascolti) di circa il 28% (su dati Radiomonitor del 1H15)", osserva Icbpi.

Dopo che la famiglia Hazan ha assunto il pieno controllo di Finelco rilevando la quota di minoranza in mano a Rcs (44,45%), Mediaset ha annunciato ieri sera un accordo per rilevare il 19% del capitale con diritti di voto di RB1 (che possiede il 92,8% di Finelco) oltre alle azioni di RB1 senza diritto di voto (pari al 50% del capitale). Hazan mantiene dunque la maggioranza dei diritti di voto anche se gli accordi prevedono che che il Biscione possa aumentare la partecipazione.

Mediobanca, che parla di un "reale interesse economico" di Mediaset in Finelco del 44,6%, scrive come altri broker di un investimento nell'ordine di 19,2 milioni. Nessun commento in merito da Mediaset.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia