Fiat Chrysler, raggiunto nella notte accordo preliminare con sindacato Usa

mercoledì 16 settembre 2015 10:10
 

DETROIT, 16 settembre (Reuters) - Fiat Chrysler Automobiles e il sindacato United Auto Workers (UAW) hanno raggiunto nella notte un accordo preliminare su un nuovo contratto di lavoro per i 40.000 dipendenti del gruppo negli Stati Uniti.

L'intesa, che deve essere ratificata dai lavoratori, scongiura il rischio di uno sciopero che avrebbe potuto bloccare la produzione dei veicoli più redditizi della casa automobilistica.

L'accordo preliminare potrebbe forse mettere fine a un controverso sistema salariale bilivello e offrire un nuovo approccio per frenare i costi per l'assistenza medica, ha spiegato l'AD Sergio Marchionne.

Il sistema bilivello, ha detto, "nel tempo se ne andrà". Secondo il vecchio contratto le persone assunte da poco erano pagate al massimo 19,28 dollari l'ora contro i 28 dollari di quelli con più anzianità. Il nuovo salario non è stato svelato ma gli analisti si aspettano un incremento per entrambi i livelli.

Marchionne ha sottolineato anche che l'accordo conterrà delle soluzioni per frenare i crescenti costi per le spese mediche anche tramite la condivisione dei programmi di assicurazione sanitaria fra le "tre grandi" di Detroit (FCA, General Motors e Ford Motor ).

A un certo punto nel corso della presentazione Marchionne e Dennis Williams, presidente UAW, si sono abbracciati, segno di un forte "endorsement" che dovrebbe favorire il via libera dei lavoratori all'intesa.

I termini dell'accordo con Fiat Chrysler, se ratificati, faranno da modello per gli altri contratti contrattuali presso General Motors e Ford.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia