Banche, Ela resti a carico di banche centrali nazionali, non Bce-Nowotny

martedì 15 settembre 2015 11:42
 

VIENNA, 15 settembre (Reuters) - La raccolta di fondi di emergenza per le banche dovrebbe restare sotto la responsabilità delle banche centrali nazionali e non passare alla Bce.

Lo ha dichiarato il consigliere esecutivo Bce Ewald Nowotny durante un evento a Vienna.

"Il ruolo di una banca centrale come prestatore di ultima istanza nell'ambito dell'Ela dovrebbe restare una funzione delle banche centrali nazioni con il meccanismo di approvazione della Bce", ha dichiarato Nowotny, che è anche presidente della banca centrale austriaca.

I fondi del programma Ela (Emergency Liquidity Assistance) della zona euro attualmente sono erogati dalle banche centrali nazionali previa approvazione da parte della Bce. Il sistema è in corso di revisione.

"Dovremmo preoccuparci di non entrare in una situazione tale da creare un meccanismo burocratico troppo opaco che non ci consenta di dare assistenza quando necessario. Questo è legato anche alla questione di legittimità democratica", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia