GM, fusione con Fiat Chrysler non è in interesse azionisti - Barra

martedì 15 settembre 2015 11:13
 

FRANCOFORTE, 15 settembre (Reuters) - Secondo l'AD di General Motors Mary Barra una fusione con Fiat Chrysler (Fca) non è nell'interesse degli azionisti e che il gruppo ha le dimensioni sufficienti per fare investimenti in nuove tecnologie.

L'AD Fiat Chrysler Sergio Marchionne ha detto in diverse occasioni di essere interessato a un'integrazione con GM, ma il gruppo Usa ha sempre respinto le avances.

"Abbiamo studiato la questione in modo approfondito e dettaglioato, con l'aiuto di esperti interni ed esterni e non è nell'interesse degli azionisti General Motors", ha detto ai giornalisti Barra, a margine del salone dell'auto di Francoforte, commentando l'ipotesi di fusione con Fca.

"Quando guardi al lavoro che stiamo facendo per mettere connettività nelle auto... alle tecnologie di cui hai bisogno in una macchina, anche a tutte le nuove tecniche di propulsione ... quello è il nostro focus, dare ai nostri azionisti il massimo rendimento", ha aggiunto. "Abbiamo le dimensioni necessarie per realizzare tutto questo".

Barra ha spiegato di non aver mai discusso la questione direttamente con Marchionne.

(Agnieszka Flak)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia