Zona euro, recupero prezzi case sostenibile ma controllato - Bce

martedì 15 settembre 2015 10:27
 

FRANCOFORTE, 15 settembre (Reuters) - Un recente aumento dei prezzi delle proprietà nella zona euro sembra sostenibile, ma il recupero è più debole rispetto ai cicli passati e l'eventuale normalizzazione dei tassi di interesse pone alcuni rischi.

A sostenerlo è la Banca centrale europea.

I prezzi delle case sono scesi rapidamente nella zona euro nel 2009, poi hanno perso ancora nel 2012 e 2013, riducendo gli squilibri antecedenti la crisi finanziaria e ponendo l'attuale ripresa su basi più solide, spiega la Bce sul suo bollettino economico.

I prezzi delle case hanno iniziato a risalire nella seconda metà del 2014 e la crescita è sostenibile con la correzione della disparità tra i redditi e i prezzi delle proprietà, spiega la Bce nel documento che sarà pubblicato giovedì.

"Sembra però che l'attuale recupero sia più debole dell'aumento tipico osservato storicamente durante la fase iniziale di un'inversione di ciclo".

La Bce aggiunge che i rischi alla stabilità finanziaria dovuti all'aumento dei prezzi per ora sembra limitato. La crescita del credito è controllata e i Paesi hanno implementato dei freni sulla "potenziale esuberanza dei prezzi delle case e del credito".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia