Banca Mps, dossier fusione priorità per presidente Tononi - Clarich

martedì 15 settembre 2015 10:18
 

SIENA, 15 settembre (Reuters) - Il primo e più importante dossier di cui si occuperà il prossimo presidente della Banca Mps Massimo Tononi sarà quello della ricerca di un partner per una fusione.

Lo ha detto il presidente della Fondazione Mps, Marcello Clarich, azionista con 1,49%, a margine dell'assemblea appena iniziata che dovrà eleggere Tononi presidente.

"Non appena si insedierà, Tononi prenderà questo dossier della fusione come il più importante da seguire", ha detto Clarich.

La Bce ha detto alla banca senese che deve trovare un partner con cui aggregarsi senza dare indicazioni stringenti sui tempi ma chiedendo al management che sia definito un chiaro percorso di aggregazione. Mps ha incaricato Citi e Ubs come adviser per cercare soggetti interessati, fin dalla fine dello scorso anno, ma per ora nessun interesse concreto è stato manifestato.

Tra le ragioni che rendono difficile portare a termine questo processo, secondo una fonte qualificata che segue il dossier, c'è l'incertezza legata ai prossimi target di capitale per il 2016 che la banca senese, come le altre banche italiane vigilate da Francoforte, riceveranno dalla Bce a novembre nell'ambito dello SREP (l'azione di vigilanza che determina per ciascuna banca il target di capitale richiesto dall'autorità).

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia