BORSE ASIA-PACIFICO - Prosegue trend negativo in attesa di Fed, male Shanghai

martedì 15 settembre 2015 08:34
 

INDICE                        ORE  8,28    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     398,16       -0,86    467,23
 TOKYO                         18.026,48    0,34     17.450,77
 HONG KONG                     21.457,97    -0,48    23.605,04
 SINGAPORE                     2.844,77     -0,93    3.365,15
 TAIWAN                        8.259,99     -0,57    9.307,26
 SEUL                          1.937,56     0,32     1.915,59
 SHANGHAI COMP                 3.008,13     -3,42    3.234,68
 SYDNEY                        5.018,40     -1,53    5.411,02
 MUMBAI                        25.715,45    -0,55    27.499,42
                                                     
 
  15 settembre - L'azionario dell'area Asia-Pacifico si muove in territorio
generalmente negativo stamani, come del resto Wall Street ieri, mentre si
aspetta la decisione della Fed sui tassi di interesse. Prosegue il trend pesante
di Shanghai e molti economisti ritengono che proprio il rallentamento
dell'economia cinese potrebbe portare la banca centrale Usa a rinviare il primo
aumento dei tassi dal 2006, magari a dicembre.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,30 perde lo
0,85%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in aumento dello 0,34%.
    SHANGHAI flette di oltre il 3% circa con gli investitori a chiedersi
quale sarà la direzione di un mercato che dal crash estivo ha perso il 40%
spingendo il governo a un massiccio piano di salvataggio. HONG KONG 
lascia sul terreno lo 0,40% circa. Prada in controtendenza guadagna
l',15%.  
    Male SYDNEY che chiude a -1,53% con gli investitori non ispirati dal
nuovo premier Malcolm Turnbull e a causa della caduta dei prezzi delle
commodity. 
    In flessione di mezzo punto circa anche TAIWAN e MUMBAI 
mentre SINGAPORE segna intorno a -0,9%. 
    In controtendenza, oltre a Tokyo, solo SEUL che chiude a +0,29% con
guadagni smorzati però dalla cautela per le mosse della Fed.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia