Calcestruzzo, produzione 2015 Italia vista in calo 7% - Atecap

lunedì 14 settembre 2015 13:58
 

MILANO, 14 settembre (Reuters) - La produzione di calcestruzzo preconfezionato in Italia nel 2015 dovrebbe scendere del 7% rispetto all'anno scorso dopo un calo dei primi sei mesi dell'anno del 10,5% sul semestre precedente.

E' la previsione di Atecap, l'Associazione dei produttori italiani di calcestruzzo preconfezionato, appartenente a Confindustria.

"E' un quadro non di certo incoraggiante quello che emerge dai dati sulla produzione di calcestruzzo preconfezionato in Italia nei primi sei mesi dell'anno: -10,5% rispetto al semestre precedente e -4,5% rispetto allo stesso semestre dell'anno scorso", dice Atecap.

"Nell'attesa di vedere rafforzata la lenta risalita dell'economia italiana e il rilancio del settore delle costruzioni la previsione nella produzione di calcestruzzo preconfezionato per il 2015 è allo stato attuale di un -7% nei confronti del 2014", aggiunge.

Nell'analisi dell'associazione, i numeri visti nel primi due trimestri dell'anno confermano la stentata ripresa del settore delle costruzioni.

Guardando al futuro il mercato sta andando verso una stabilizzazione dopo il rallentamento della caduta dei volumi negli ultimi anni.

"Sarà però un mercato in grado di assorbire solo metà della nostra capacità produttiva. E' come se fino a ieri avessimo nuotato tutti in un lago capiente, un lago che oggi si è ristretto e che quindi rende più difficile restare a galla", commenta nella nota il vicepresidente di Atecap Andrea Bolondi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia