BORSA MILANO prosegue in calo, rimbalza Tenaris, giù Telecom

venerdì 11 settembre 2015 13:05
 

MILANO, 11 settembre (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari prosegue in lieve ribasso, in sintonia con le altre borse europee, con gli investitori che già guardano alla riunione della Federal Reserve della prossima settimana.

"La borsa è debole, i volumi sono bassi", commenta un trader. "Si aspetta il meeting della Fed", aggiunge.

Nonostante il calo odierno, Piazza Affari si avvia a chiudere la settimana con un bilancio positivo. Nell'ultima settimana il listino principale ha infatti guadagnato circa l'1,7%, mostrando un assestamento dopo le turbolenze legate alle preoccupazioni per un rallentamento dell'economia cinese.

Un altro operatore mette in evidenza il buon dato sulla produzione industriale italiana, sopra le attese, che aiuta a contenere i ribassi.

Intorno alle 12,50 l'indice FTSE Mib cede lo 0,38%, l'ALL Share lo 0,41%,. Volumi intorno a un miliardo di euro. Il benchmark europeo FTSEurofirst cede lo 0,75%.

TELECOM ITALIA cede l'1,87%, in linea con un settore negativo a livello europeo (-1,94%). Oggi TeliaSonera e la norvegese Telenor hanno annunciato la rinuncia al progetto di fusione delle rispettive divisioni danesi, perché non potevano adempiere alle condizioni chieste dell'autorità Ue alla concorrenza.

Rimbalza TENARIS (+2,14%) dopo il ribasso di ieri sulla scia del taglio del rating del Brasile.

In rialzo i titoli dell'energia, con ENI che sale dello 0,48% e SAIPEM che avanza dello 0,63%, aiutata anche dall'annuncio di nuovi contratti nel segmento onshore drilling per 250 milioni di dollari. Il settore oil&gas è uno dei pochi positivi in Europa, con lo stoxx che sale dello 0,1%.

In rialzo i titoli del lusso, come MONCLER, TOD'S e FERRAGAMO.   Continua...