BORSE EUROPA negative a metà seduta, ma bilancio settimana a max da luglio

venerdì 11 settembre 2015 12:31
 

LONDRA, 11 settembre (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 12,15   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3197,55     -0,73    3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1405,67     -0,67    1368,52
 STOXX BANCHE                 193,92      -0,58    188,77
 STOXX OIL&GAS                263,19      0,32     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          262,64      -0,96    250,55
 STOXX AUTO                   531,61      -0,79    501,31
 STOXX TLC                    346,17      -1,75    320,05
 STOXX TECH                   313,11      -0,51    312,18
 
    Le borse europee restano in terreno negativo a metà seduta,
appesantite da titoli come E.ON e Actelion, ma si avviano
comunque a realizzare la migliore performance settimanale da
luglio.
    L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 ha guadagnato
circa l'1% sinora questa settimana, il miglior aumento in circa
due mesi, nonostante alle 12,15 italiane ceda quasi lo 0,7%.
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il  britannico FTSE
100 segna -0,2%, il Dax tedesco -0,84%, mentre
il francese CAC 40 perde lo 0,73.
    I mercati azionari sono stati sotto pressione nelle ultime
settimane, con serie preoccupazioni sulla crescita cinese che
hanno fiaccato le borse asiatiche.
    Nonostante questo, la situazione si sta stabilizzando dopo
che le autorità cinesi sono intervenute sul mercato. Alcuni
investitori ritengono inoltre che la recente incertezza farà si
che la Federal Reserve si astenga dall'alzare i tassi già la
prossima settimana.
    "Stiamo entrando in un periodo difficile, dobbiamo capire
quale sarà l'evoluzione. Molto dipenderà dalla Fed e da
eventuali altre notizie negative dalla Cina", commenta Veronika
Pechlaner, European equity fund manager di Asburton.
    "Abbiamo avuto un rimbalzo, e dopo una correzione
altrettanto ripida, il rally deve essere testato... Non è il
momento di fare grosse scommesse, ma nel lungo termine restiamo
positivi sull'equities."
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    Il peggior titolo del paniere è la farmaceutica svizzera
Actelion, in calo del 3,5% dopo aver annunciato di
aver avviato colloqui preliminari per l'eventuale acquisizione
della biotech Usa ZS Pharma. Secondo analisti di
HSBC c'è il rischio che l'acquisto dell'azienda americana
distrugga valore per gli azionisti di Actelion.
    In netto calo anche la tedesca E.ON, -2,6%, che
estende il ribasso già registrato ieri a seguito di un
downgrade. Ieri il titolo ha perso il 5% portandosi al minimo
degli ultimi 20 anni dopo la notizia dell'abbandono del progetto
di spin off delle attività nucleari in Germania a seguito di
pressioni politiche. 
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia