BORSE ASIA-PACIFICO in calo su timori economia globale, selloff Usa

lunedì 21 settembre 2015 08:22
 

INDICE                        ORE  8,15    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                        404,35    -1,95       467,23
 TOKYO                             -           -     17.450,77
 HONG KONG                     21.668,27    -1,15    23.605,04
 SINGAPORE                      2.870       -0,35     3.365,15
 TAIWAN                         8.307,04    -1,83     9.307,26
 SEUL                           1.964,68    -1,57     1.915,59
 SHANGHAI COMP                  3.128,82     1,00     3.234,68
 SYDNEY                         5.066,20    -2,02     5.411,02
 MUMBAI                        26.148,48    -0,27    27.499,42
 
    21 settembre (Reuters) - L'azionario dell'area Asia-Pacifico è in territorio
negativo in avvio di settimana, dopo che la decisione della Federal Reserve di
non alzare i tassi di interesse ha riacceso i timori sulla crescita globale,
specialmente in Cina.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo (chiusa oggi per
festività), alle 8,15 perde l'1,95%.
    Gli investitori attendono le letture flash del settore manifatturiero in
arrivo mercoledì da Cina ed Eurozona.
    Un sondaggio Reuters fra gli economisti dà il Pmi cinese di settembre a 47,5
da 47,1 di agosto. Ma dovrebbe restare vicino ai minimi da sei anni e mezzo. 
    "Sembra il seguito dei timori sulla crescita che hanno ostacolato i mercati
negli ultimi mesi", commenta Shane Oliver, numero uno dell'investment strategy
di AMP Capital a Sydney. "I titoli europei e Usa hanno registrato forti perdite,
dopo reazioni alla Fed inizialmente positive, e il fenomeno oggi si sta
estendendo ai mercati asiatici".
    I prezzi del greggio sono saliti leggermente sul rallentamento delle
trivellazioni negli Stati Uniti, dopo il calo di venerdì sul selloff di Wall
Street.
    In controtrend SHANGHAI, che sale dell'1% circa grazie al deciso
rimbalzo delle small cap, anche se i volumi restano sottili con molti trader che
si mantengono cauti sui timori legati all'andamento dell'economia.
    HONG KONG è invece in linea con i mercati regionali, in territorio
negativo. Piatta Prada.
    TAIWAN ha chiuso in calo dell'1,8%, SEUL dell'1,6%.
    SYDNEY ha chiuso a -2%; particolarmente negativo l'andamento di
finanziari, minerari ed energetici.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia