Ryanair, piano aeroporti Italia ostacolo, serve concorrenza scali-Ad

giovedì 10 settembre 2015 12:15
 

ROMA, 10 settembre (Reuters) - L'amministratore delegato della compagnia aerea irlandese Ryanair, Michael O'Leary, non vede con favore il nuovo piano di riorganizzazione degli aeroporti italiani appena varato dal governo perché porta ad un "appiattimento" dell'offerta.

"Serve concorrenza fra scali e ci sarà un appiattimento dell'offerta e un aumento delle tariffe. Non bisogna mettere insieme gli scali, ma venderne alcuni aumentando gli investimenti dei privati nel settore che ne ha bisogno", ha detto il manager.

Il 27 agosto scorso il governo ha approvato il piano nazionale degli aeroporti che ha previsto la creazione di 12 sistemi aeroportuali con l'obiettivo di razionalizzare i 38 aeroporti di interesse nazionale individuati dal governo.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia