Borsa Tokyo chiude in netto calo, pesano ordini macchinari

giovedì 10 settembre 2015 08:18
 

TOKYO, 10 settembre (Reuters) - Chiusura in forte ribasso oggi per la Borsa giapponese, dopo la chiusura record di ieri, con l'indice Nikkei che cede il 2,5% a 18.299 punti, dopo il dato negativo a sopresa sugli ordini di macchinari, e mentre i numeri dalla Cina continuano a inquietare i mercati.

Il più ampio indice Topix ha perso l'1,85% a 1.479,52 punti.

Gli ordini di macchinari giapponesi - dato considerato un indicatore per gli investimenti a sei-nove mesi - sono calati per il secondo mese consecutivo a luglio, del 3,6%, mentre le attese erano per un aumento del 3,7%.

La notizia è destinata a rafforzare le pressioni sulla Banca del Giappone affinché lanci un nuovo pacchetto di stimolo economico, già a partire dal mese prossimo. Una serie di dati deludenti nelle ultime settimane ha infatti rimesso in questione l'apparente ottimismo della BOJ sull'economia, soprattutto ora che i timori di un rallentamento più forte della Cina, principale partner commerciale del Giappone, hanno innervosito i mercati a livello globale.

"Mentre l'incertezza resta alta sulla Cina e l'economia globale, il dato negativo sugli ordini, in particolare nel settore dei servizi, riflette la persistente debolezza della domanda interna", dice Takeshi Minami, capo economista del Norinchukin Research Institute.

"La Banca del Giappone potrebbe attenuare ulteriormente la propria politica a ottobre, ma un ulteriore allentamento non sarebbe sufficiente a raggiungere il target sull'inflazione".

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia