BORSE ASIA-PACIFICO - Indici salgono in scia a Usa, Europa

mercoledì 9 settembre 2015 08:36
 

INDICE                        ORE  8,25    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                        403,89     2,97       467,23
 TOKYO                         18.770,51     7,71    17.450,77
 HONG KONG                     21.907,99     3,05    23.605,04
 SINGAPORE                      2.902,65     0,60     3.365,15
 TAIWAN                         8.286,92     3,57     9.307,26
 SEUL                           1.934,20     2,96     1.915,59
 SHANGHAI COMP                  3.214,23     1,38     3.234,68
 SYDNEY                         5.221,10     2,07     5.411,02
 MUMBAI                        25.707,77     1,54    27.499,42
 
    
   9 settembre (Reuters) - L'azionario dell'area Asia-Pacifico sale in scia ai
rally negli Stati Uniti e in Europa, con la borsa giapponese che ha archiviato
la seduta odierna con una chiusura da record grazie alle parole del premier
Shinzo Abe, che hanno alimentato la speranza di nuove misure a sostegno
dell'economia.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,25 guadagna
il 2,97%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in rialzo del 7,7%, dopo
aver perso ieri il 2,4%.
    I principali indici di Wall Street hanno guadagnato oltre il 2%. Anche
l'azionario europeo ieri ha avuto un'ottima seduta, sulla notizia che il valore
di import ed export tedeschi ha raggiunto livelli record a luglio.
    SHANGHAI sale, incoraggiata dai segnali di possibili nuove misure di
stimolo all'economia, anche se permane la cautela: il ministero delle Finanze
oggi ha annunciato che il governo agirà sulla politica fiscale, incrementerà la
spesa in infrastrutture e imprimerà un'accelerazione alla riforma del sistema di
tassazione.
    Sale di oltre il 3% HONG KONG. Prada guadagna quasi l'1%.  
    TAIWAN ha chiuso in rialzo del 3,6%, SEUL chiude a +3%,
migliore risultato da quasi quattro anni.
    SYDNEY ha concluso la seduta a +1,85%.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia