Eni non è nel mirino di altre major petrolifere - Marcegaglia

venerdì 4 settembre 2015 16:47
 

CERNOBBIO, 4 settembre (Reuters) - Eni non è nel mirino di altre major petrolifere, anche alla luce della maxi scoperta di un giacimento di gas nell'offshore egiziano nel Mar Mediterraneo annunciata alcuni giorni fa.

Lo ha detto il presidente, Emma Marcegaglia, parlando a margine del workshop Ambrosetti in corso a Villa d'Este.

"Si tratta di una scoperta straordinaria, molto importante, che ha un impatto molto positivo sull'Egitto perché lo renderà autonomo per decenni e, anche dal punto di vista geopolitico, perché lo renderà un Paese più stabile", ha detto.

Quanto agli impatti su Eni "per noi di Eni stabilizza i flussi di cassa, siamo all'avanguardia sull'esplorazione e sappiamo di essere fra i primi nel mondo. Il fatto di essere nel mirino di altri non mi pare che sia all'ordine del giorno. Siamo un grande gruppo. E il nostro obiettivo è di continuare a crescere come abbiamo fatto negli anni passati". Nei giorni scorsi indiscrezioni stampa avevano ipotizzato un interesse di major estere per Eni.

La scoperta di gas, definita 'supergiant', presso il sito denominato 'Zohr'- di cui possiede il 100% dei diritti di esplorazione - presenta un potenziale di risorse fino a 850 miliardi di metri cubi di gas in posto (5,5 miliardi di barili di olio equivalente).

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...