Azimut riorganizza presenza in Turchia, rileva restante 30% controllata

giovedì 3 settembre 2015 08:49
 

MILANO, 3 settembre (Reuters) - Azimut, tramite la propria holding lussemburghese, ha firmato un accordo per acquisire il 30% che ancora non possiede di Azimut Bosphorus Capital Portfoy Yonetimi (AZB) e poi procedere alla sua fusione per incorporazione in Azimut Portfoy Yonetimi (AZP), l'altra società prodotto del gruppo Azimut in Turchia.

E' quanto si legge in una nota, dove si sottolinea che la nuova entità manterrà il nome di Azimut Portfoy Yonetimi e avrà oltre 700 milioni di euro di patrimonio in gestione e una quota di mercato pari al 4,9% (esclusi i fondi pensione).

Il 16 aprile 2015 Azimut aveva acquistato il 70% di AZB.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

((Redazione Milano, Reuters Messaging: elisa.anzolin.thomsonreuters.com@reuters.net, +39 02 66129692, Reutersitaly@thomsonreuters.com