BORSE ASIA-PACIFICO prevalentemente in calo, positiva Taiwan

lunedì 31 agosto 2015 08:37
 

INDICE                        ORE  8,20    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     404,36       -0,44    467,23
 TOKYO                         18.890,48    -1,28    17.450,77
 HONG KONG                     21.560,15    -0,24    23.605,04
 SINGAPORE                     2.940,11     -0,54    3.365,15
 TAIWAN                        8.174,92     1,94     9.307,26
 SEUL                          1.941,49     0,20     1.915,59
 SHANGHAI COMP                 3.174,96     -1,78    3.234,68
 SYDNEY                        5.207,00     -1,07    5.411,02
 MUMBAI                        26.437,39    0,17     27.499,42
    31 agosto (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico aprono la settimana
per lo più in ribasso con la sola esclusione di Taiwan. I mercati hanno sofferto
la diffusione di alcune anticipazioni sulle stime sull'andamento dell'economia
cinese e le preoccupazioni per un eventuale aumento dei tassi Usa. Sui mercati
cinesi ci sono state anche prese di profitto dopo i forti rialzi delle ultime
sedute della settimana scorsa.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,20 perde lo
0,42%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso a -1,28%.
    SHANGHAI è arrivata a perdere oltre il 2%, dopo l'impennata della
ultime due sedute della scorsa settimana quando ha guadagnato il 10%. La
contrazione era in parte attesa dagli investitori, secondo Gerry Alfonso,
direttore di Shenwan Hongyuan Securities.
     Attesa per i dati sull'andamento del settore manifatturiero in agosto che
saranno diffusi domani, ma che un sondaggio condotto da Reuters colloca al di
sotto di 50, che separa la crescita dalla contrazione. La stima indica per
agosto 49,7, livello al minimo degli ultimi tre anni.
    HONG KONG in corso di seduta ha recuperato muovendosi intorno alla
parità alternando il segno più e il segno meno. Prada perde l'1,56%.
    Taiwan è l'altra borsa che si è mossa in positivo. Ha chiuso
sfiorando il 2%. Il mercato di Tapei ha aperto piatto, è arrivato a perdere lo
0,3% per poi risalire. I titoli del comparto dell'elettronica sono rimasti
praticamente piatti mentre le azioni del comparto finanziario hanno perso lo
0,9%.
    I mercati australiani hanno chiuso in ribasso (-1%) mossi dalle
aspettative di un rialzo dei tassi di interesse Usa in settembre. I titoli
bancari hanno trainato il mercato con ANZ e Commonwealth banks 
che hanno perso rispettivamente il 2,07% e l'1,6%.
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia