BORSA MILANO, indici in calo, ma bilancio settimana positivo

venerdì 28 agosto 2015 12:04
 

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Piazza Affari cede quasi l'1% a metà seduta, ma nonostante ciò si avvia a chiudere una settimana passata sull'ottovolante con un bilancio tutto sommato positivo (+1% da lunedì per l'indice FTSE Mib).

Tra i rialzi di ieri e martedì, la borsa di Milano è infatti riuscita a recuperare i forti cali di inizio settimana sui timori per la Cina.

Un trader mette in evidenza che oggi l'indice ha ampliato le perdite rispetto all'avvio a causa del peggioramento dei petroliferi, con ENI passata poco sotto la parità (-0,07%). C'è da ricordare che ieri ha guadagnato oltre il 6%.

"La borsa era sostenuta dai petroliferi, ma ora che il petrolio sta stornando sono passati quasi tutti in negativo", spiega un trader. TENARIS segna +0,26%, dopo un passaggio in negativo. Resta positiva solo SAIPEM (+2,24%).

Intorno alle 11,55 l'indice FTSE Mib cede lo 0,74%, l'Allshare lo 0,78%. L'indice europeo FTSEurofirst 300 lascia sul terreno lo 0,2%. Sulla borsa milanese volumi per circa 1 miliardi di euro.

SALVATORE FERRAGAMO cede il 4,8% sulla scia dei risultati, pubblicati ieri a borsa chiusa. Gli analisti di Morgan Stanley sottolineano che i risultati sono in linea con le attese ma mettono in evidenza come nella conference call che ha seguito la pubblicazione dei conti sia emerso un tono più cauto del management sulla seconda parte dell'anno, a causa di una situazione più volatile e della minore visibilità, soprattutto in Asia.

In deciso calo i titoli del risparmio gestito. AZIMUT cede quasi il 2,7%, MEDIOLANUM l'1,5%, ANIMA HOLDING il 2,6%, FINECOBANK il 3,2%.

Negativo tutto il settore bancario. Le maggiori perdite sono registrate da BANCO POPOLARE (-2,7%).

KINEXIA sale del 4,6% dopo la trimestrale. I conti invece zavorrano AEROPORTO DI BOLOGNA (-2,15%).   Continua...