BORSE EUROPA forti a metà seduta dopo crollo ieri

martedì 25 agosto 2015 11:37
 

INDICI                           ORE 11,30   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                      3166,35     3,02     3146,43
 FTSEUROFIRST300                  1390,73     3,06     1368,52
 STOXX BANCHE                     193,65      3,89     188,77
 STOXX OIL&GAS                    256,88      3,12     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI              259,64      2,93     250,55
 STOXX AUTO                       508,27      2,27     501,31
 STOXX TLC                        341,76      3,01     320,05
 STOXX TECH                       307,43      3,68     312,18
 
    LONDRA, 25 agosto (Reuters) - Le borse europee si mantengono in netto rialzo
a metà seduta dopo il crollo di ieri, che ha portato a bruciare quasi 450
miliardi di euro.
    Alle 11,30 italiane il paneuropeo FTSEurofirst 300, che ieri aveva
perso il 5,4%, guadagna poco più del 3% a 1.390,73 punti. Anche l'indice delle
blue chip Euro STOXX 50 segna alla stessa ora un progresso di circa
il 3%.
    Permane tuttavia il rischio che l'FTSEurofirst chiuda il mese di agosto con
la perdita più forte dal 2002, avendo già ceduto oltre il 10% finora.
    Il DAX sale del 3,04% dopo un calo di quasi il 5% ieri, rimanendo
comunque oltre il 20% sotto al livello record visto in aprile.
    I mercati finanziari mondiali hanno risentito pesantemente della
svalutazione dello yuan e del crollo delle borse cinesi.
    Gli strategist di Goldman Sachs hanno tagliato le loro posizioni
sull'equities a "neutral" da "overweight" a seguito del crollo cinese,
nonostante non si aspettino che quest'ultimo causerà una recessione globale,
considerati i segnali di crescita economica negli Usa e in Europa.
    "Le piazze europee stanno mostrando segnali esitanti di rimbalzo", commenta
Markus Huber, senior trader di Peregrine & Black. "Si tratterà però di vedere,
con i mercati cinesi in ribasso anche oggi e un generale clima di sfiducia, se
si tratta solo di un rimbalzo temporaneo e se abbiamo effettivamente raggiunto i
minimi ed è iniziata la risalita".
    Tra gli altri titoli in evidenza oggi, si segnala la svizzera agrochimica
Syngenta che mette a segno una salita del 7,5% dopo che una fonte ha
riferito della decisione di Monsanto di offrire qualcosa di più per
finalizzare il takeover della società svizzera. 
       
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia