PUNTO 1-DeLclima, a Mitsubishi maggioranza assoluta, valutazione oltre 600 mln

martedì 25 agosto 2015 11:20
 

(cambia titolo, aggiunge dettagli commento, background)

di Massimo Gaia

MILANO, 25 agosto (Reuters) - Un altro pezzo di industria italiana passa in mani giapponesi.

Mitsubishi Electric Corporation ha infatti sottoscritto un accordo per l'acquizione dal gruppo De' Longhi del 74,9% di DeLclima.

Il prezzo offerto di 4,44 euro per azione esprime una valutazione complessiva della società attiva nella climatizzazione pari a 644 milioni e si confronta con la chiusura di ieri del titolo a 2,44 euro.

"La famiglia De' Longhi", spiega un analista, "cercava un'acquisizione che trasformasse il gruppo, in Nord Europa o negli Usa. Non aveva senso strategico lasciare DeLclima così com'era. L'alternativa era cedere".

"E' un'operazione che va letta in un'ottica globale: Mitsubishi non aveva una presenza nel settore della climatizzazione industriale, ma solo in quella residenziale. Con DeLclima compra know-how tecnologico". aggiunge.

Il prezzo di 4,44 euro per azione sarà incrementato dal gruppo giapponese di un ulteriore importo determinato su base giornaliera (in ragione di un 4% annuo) nel periodo intercorrente dal 30 giugno 2015 e sino alla data del closing dell'operazione. Assumendo che il deal verrà perfezionato entro la fine del prossimo novembre, l'ammontare ulteriore è stimato in circa 0,07 euro per azione. Mitsubishi lancerà poi un'Opa sul restante 25,03% del capitale.

A Piazza Affari immediata la reazione del titolo, che si allinea al perzzo dell'Opa: attorno alle 11 balza dell'82,58%, a 4,3820 euro, dopo aver segnare un massimo di 4,44 euro.Nessun beneficio per il titolo De' Longhi, che sale dello 0,47%, dato che la quota di DeLclima fa capo alla holding di famiglia De' Longhi Industrial.   Continua...