Fiumicino, Hogan polemico con Adr: dimostri capacità investimenti

lunedì 24 agosto 2015 13:52
 

RIMINI, 24 agosto (Reuters) - Il vice presidente di Alitalia James Hogan dice che Adr deve dimostrare di essere in grado di fare investimenti a breve per lo sviluppo dello scalo di Fiumicino, commentando i disagi causati dall'incendio che ha bloccato un molo dello scalo a partire dalla notte del 6 maggio scorso.

"Ci troviamo a dover affrontare continuamente crisi a livello internazionale. La prima risposta deve ricostruire la fiducia su Roma come scalo importantissimo e abbiamo avviato una serie di incontri con Adr che deve dimostrare di essere in grado di gestire questo scalo e di poter investire a breve in esso", ha detto Hogan rispondendo ad una domanda dei cronisti nel corso di una conferenza stampa al Meeting di Cl a Rimini.

Hogan ha poi aggiunto che "bisogna garantire la piena competitività di Roma e la piena operatività degli scali di Roma e di Milano che sono strategici per noi", "quello che manca è una piattaforma turistica integrata che sostenga la struttura" dell'aeroporto di Fiumicino.

Alla domanda se Alitalia si rivarrà per i danni economici avuti dal rallentamento delle attività in conseguenza dell'incendio dei primi di maggio, Hogan ha detto che è questa "una questione che riguarda i Ceo di Alitalia e di Adr, temi che saranno trattati a porte chiuse. Ma quello che per noi conta di più sono gli investimenti a breve termine negli aeroporti di Roma".

Il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, presente alla stessa conferenza stampa, è intervenuto brevemente solo per precisare che "Adr investirà 800 milioni nei prossimi due anni".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia