BORSE ASIA-PACIFICO rimbalzano da minimi 3 anni, giù mercato cinese

martedì 25 agosto 2015 08:21
 

INDICE                        ORE  8,15    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                        389,96     1,18       467,23
 TOKYO                         17.806,70    -3,96    17.450,77
 HONG KONG                     21.106,89    -0,68    23.605,04
 SINGAPORE                      2.868,20     0,87     3.365,15
 TAIWAN                         7.675,64     3,58     9.307,26
 SEUL                           1.846,63     0,92     1.915,59
 SHANGHAI COMP                  2.991,80    -6,79     3.234,68
 SYDNEY                         5.137,30     2,72     5.411,02
 MUMBAI                        25.399,95    -1,33    27.499,42
 
    25 agosto (Reuters) - Le borse asiatiche mostrano segnali di
ripresa oggi, con un rimbalzo dai minimi da tre anni, ma non si
arrestano le perdite dell'azionario cinese.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle
8,15 guadagna l'1,18%. L'indice giapponese Nikkei ha
chiuso a -3,96%.
    I futures azionari Usa guadagnano il 2% in Asia,
recuperando una parte del calo del 5% segnato ieri.
    In controtrend l'azionario cinese, con Shanghai che continua
a perdere terreno dopo il -15% registrato nelle ultime tre
sedute.
    "Gli investitori globali si stanno cannibalizzando a
vicenda. Non è esagerato parlare di un disastro del mercato",
commenta Zhou Lin, analista di Huatai Securities. "Il panico sta
dominando il mercato... E non vedo segnali di significativi
interventi governativi".
    A sottolineare i timori legati alla Cina, il ministro delle
Finanze giapponese Taro Aso oggi ha detto di sperare che Pechino
adotti delle misure per stabilizzare la sua economia e che Tokyo
non pensa per il momento a svelare il proprio nuovo pacchetto di
stimolo economico.   
    A SHANGHAI l'indice composito perde il 6,8% circa,
sotto i 3.000 punti.
    In territorio negativo anche HONG KONG. Prada
 guadagna l'1,37%.
    In controtrend anche MUMBAI che perde oltre l'1,3%
e tocca il livello minimo da circa un anno, sui timori che gli
investitori stranieri si liberino di una parte dei loro
pacchetti con la Cina, che continua a cedere terreno. 
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia