Eni inizierà a produrre da impianto nell'Artico in poche settimane

mercoledì 19 agosto 2015 17:42
 

OSLO, 19 agosto (Reuters) - Eni ha in programma di iniziare la produzione petrolifera nel suo primo impianto nell'Artico norvegese entro poche settimane, dopo anni di rinvii e di sforamento dei costi.

La produzione nel campo Goliat, che si stima contenga circa 174 milioni di barili di greggio, doveva originariamente iniziare nel 2013 e l'ultima scadenza era stata fissata per la fine di questa estate.

"Ci sono stati alcuni rinvii a causa del maltempo, ma abbiamo in programma di iniziare la produzione entro poche settimane", ha detto Andreas Wulff, portavoce di Eni in Norvegia.

Quando inizierà a produrre, sarà l'impianto offshore attivo più a nord del mondo, sottolinea Eni.

Il greggio sarà immagazzinato in una piattaforma galleggiante e caricato in petroliere shuttle per l'esportazione.

Si prevede che durante il secondo anno di produzione, l'impianto arriverà al picco di 34 milioni di barili all'anno.

I costi del progetto sono saliti a 46,7 miliardi di corone (circa 5 miliardi di euro) dalla stima di 30 miliardi di corone nel 2009, quando il piano era stato approvato.

Eni ha una quota di circa il 65% nel progetto, il suo partner Statoil il restante 35%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia