BORSA TOKYO chiude in calo su yuan più debole per secondo giorno

mercoledì 12 agosto 2015 08:29
 

TOKYO, 12 agosto (Reuters) - La borsa giapponese ha chiuso oggi in forte calo dopo l'indebolimento dello yuan per il secondo giorno di fila.

L'indice Nikkei ha chiuso in calo dell'1,58%, a 20.392,77 punti, mentre il Topix ha lasciato sul terreno l'1,29%, a 1.665,75.

Dopo la svalutazione a sorpresa di quasi il 2% ieri, la banca centrale cinese ha abbassato il cambio di riferimento dello yuan all'interno di una banda di oscillazione di un altro 1,6%.

"Questo sembra mostrare quanto le autorità cinesi siano preoccupate per il rallentamento dell'economia cinese", ha commentato Kei Okamura, di Aberdeen Investment Management.

Nuovamente sotto pressione società molto esposte in Cina, come i produttori di acciaio. Il relativo sottoindice al Tokyo Stock Exchange perde il 4,16%, con JFE Holdings e Nippon Steel & Sumitomo Metal in calo rispettivamente del 7% e del 3,6%.

Il produttore di macchinari per costruzione Komatsu perde il 2,9%, la rivale Hitachi Construction Machinery il 2,8%.

Per quanto riguarda le case automobilistiche, Nissan e Honda lasciano sul terreno rispettivamente il 2,1% e il 2,2%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia