Creval, per Spa ipotesi assemblea aprile, M&A settore atteso inizio 2016 - AD

giovedì 6 agosto 2015 16:35
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Creval ipotizza che l'assemblea per la trasformazione in Spa si possa svolgere in occasione dell'incontro dei soci per l'approvazione del bilancio annuale, e quindi ad aprile 2016.

Lo ha detto l'AD Miro Fiordi nel corso della conference call sui risultati del primo semestre aggiungendo che eventuali operazioni di consolidamento del settore sono attese nella prima parte dell'anno prossimo essendo, quella attuale, ancora una fase di analisi e, soprattutto, non prima di conoscere i risultati degli Srep.

"Sui tempi per l'assemblea di trasformazione (in Spa) non abbiamo ancora assunto una determinazione, lo faremo dopo l'estate", ha precisato Fiordi ricordando che l'istituto, nel Cda di luglio, ha avviato l'iter per il cambio della governance imposto dalle legge sulle popolari con attivi sopra gli 8 miliardi.

"A oggi una prima ipotesi, da verificare, è quella di effettuare la trasformazione nell'assemblea di approvazione di bilancio ad aprile del 2016", ha aggiunto.

In merito alla tempistica dell'atteso processo di M&A nel comparto l'AD ritiene che "realisticamente qualche operazione di merger potrà maturare prima. E' ragionevole aspettarselo ma i tempi saranno orientati sulle prima parte del 2016".

Ricordando che Creval non ha ancora nominato l'advisor, Fiordi ha sottolineato inoltre che "siamo anche in una fase in cui bisogna conoscere i risultati degli Srep sulle banche, elementi che fino a quanto non saranno comunicati rendono difficili delle accelerazioni su operazioni straordinarie".

Il banchiere ribadisce quindi di non vedere tempi rapidi per Creval. "Ripeto quello che dico spesso: noi siamo una banca che ha sede in montagna, procediamo con passo lento e cadenzato", dice.

Per quanto riguarda eventuali contatti l'AD conferma le dichiarazioni prevalenti da parte dei vertici delle popolari in tema di fusioni. "Tutti parlano con tutti, e anche io" dice.

"Vedo frequentemente i colleghi in Abi o in Istituto Centrale (Icbpi), ci stiamo confrontando sugli scenari prospettici attesi. Siamo ancora in una fase di orientamento e di studi", ribadisce.   Continua...