Telecom Italia valuta possibilità accordi per chiudere cause da 4 mld -fonti

mercoledì 5 agosto 2015 18:27
 

di Danilo Masoni e Stefano Rebaudo

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Telecom Italia sta valutando la possibilità di accordi per chiudere le cause in cui i concorrenti chiedono risarcimenti danni per complessivi circa 4 miliardi di euro.

Lo dicono due fonti vicine alla vicenda, senza dare indicazioni sullo stato di eventuali trattative tra le parti.

Secondo la relazione di bilancio del 2014, Fastweb a dicembre 2013 ha richiesto a Telecom Italia danni per 1.744 milioni di euro; Vodafone per 1.029 milioni ad agosto 2013; Tiscali ha chiesto 285 milioni a gennaio 2015; Eutelia, in amministrazione straordinaria e Voiceplus in liquidazione hanno chiesto 730 milioni; Teleunit 362 milioni.

Domani, in occasione dell'approvazione dei conti del secondo trimestre, il consiglio di amministrazone di Telecom Italia dovrebbe procedere ad accantonamenti per rischi legati alle richieste danni degli operatori concorrenti, ha detto oggi una fonte a conoscenza della situazione.

Gli analisti stimano questi accantonamenti in una cifra compresa tra 250 e 400 milioni di euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia