Carige, da Srep Bce sensazione non è di aumento target capitale - AD

mercoledì 5 agosto 2015 17:31
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Carige non ha avuto al momento indicazioni in merito allo Srep in corso da parte della Bce in termini di nuove richieste di capitale, ma la sensazione della banca è che non ci sarà un insaprimento del target.

Lo ha detto l'AD Piero Montani nel corso della presentazione dei risultati del primo semestre.

"Siamo stati oggetto di un'attenzione particolare (da parte della Bce), e rispetto al target di CET1 richiesto dell'11,5% non abbiamo avuto indicazioni diverse", ha ricordato l'AD.

"La sensazione non è quella di aggravi, ma abbiamo imparato ad aspettare l'esito delle analisi prima di arrivare a delle conclusioni", ha proseguito Montani.

"Riteniamo che il (target di) CET1 siamo molto elevato rispetto agli altri, e pensiamo di avere già pagato una buona tassa", ha concluso.

A fine giugno Carige, grazie anche all'aumento di capitale a 850 milioni, ha raggiunto un CET1 phased-in al 12,3% sopra il limite regolamentare dell'11,5% che la Bce ha chiesto all'istituo ligure di raggiungere entro fine luglio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia