BORSA MILANO rimbalza dopo calo ieri, acquisti sulle banche, debole Telecom

mercoledì 5 agosto 2015 12:33
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Piazza Affari tenta di rialzare la testa dopo il deciso ribasso registrato ieri, in uno scenario europeo globalmente positivo oggi.

Intorno alle 12,30 l'indice FTSE Mib guadagna lo 0,74%, l'Allshare lo 0,70%. Il benchmark europeo FTSEurofirst segna +0,85%. Volumi pari a 1,1 miliardi di euro.

Sugli scudi MEDIOBANCA in salita del 2% circa sulla scia dei risultati al 30 giugno. Nel report odierno Icbpi scrive di "numeri che appaiono nel complesso in linea con le nostre aspettative, mentre il dividendo è leggermente superiore alle stime nostre e di consenso".

Bene anche UNICREDIT che sale dell'1,2% nel giorno del Cda sui contri del trimestre e dell'attesa riorganizzazione. L'altra big INTESA SP avanza dello 0,4%. Acquisti anche sulle popolari, come POP EMILIA in salita del 2,6%.

In rosso TELECOM che cede lo 0,5%, in vista dei conti domani, penalizzata dai risultati della controllata Tim Brasil al di sotto delle attese. Banca Akros/Esn scrive nel report giornaliero di "impatto negativo per Telecom pari all'1% dell'Ebitda di gruppo".

In recupero il settore energia con ENI in salita dello 0,82%.

L'upgrade di Deutsche Bank con prezzo obiettivo a 8 euro da 7 fa bene a CAMPARI che sale dell'1,76%.

Bene FINMECCANICA in crescita del 2,35% dopo il contratto in Iran da 500 milioni pet una centrale elettrica.

Forti acquisti sugli editoriali com RCS in salita del 5%, su CAIRO (+3,7%) e CLASS EDITORI (+3,7%).   Continua...