PUNTO 2-Intesa Sanpaolo, Ente Carifirenze cede 0,63% a 3,495 euro/azione

martedì 4 agosto 2015 14:28
 

(Aggiunge prezzo collocamento quota)

MILANO, 4 agosto (Reuters) - La fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze ha collocato, tramite una procedura di accelerated bookbuilding, lo 0,63% circa di Intesa Sanpaolo ad un prezzo di 3,495 euro per azione.

L'operazione, il cui avvio è stato annunciato questa mattina, si è conclusa con un incasso per l'ente di 349,5 milioni di euro.

La consegna dei titoli e il pagamento del corrispettivo avverranno il 6 agosto, spiega la nota che annuncia il completamento della cessione.

Questa mattina una nota aveva sottolineato che l'operazione è stata effettuata "in ottemperanza alle previsioni del protocollo di intesa tra il Ministero dell'Economia e delle Finanze e l'ACRI, stipulato in data 22 aprile".

Secondo il protocollo, le fondazioni non potranno detenere in una singola banca più di un terzo del totale dell'attivo. In caso di superamento di questo limite, gli enti avranno da tre a cinque anni per rientrare nella soglia prevista.

Prima dell'operazione odierna l'Ente Carifirenze deteneva il 3,25% di Intesa Sanpaolo, iscritto a bilancio per complessivi 905 milioni di euro. La quota valeva per il 60-70% del patrimonio dell'ente. Al collocamento di oggi (che lascia una partecipazione del 2,6% circa in mano all'ente fiorentino) potrebbero quindi seguire altre operazioni analoghe.

L'operazione è stata curata da Goldman Sachs International in qualità di sole bookrunner. Nextam Partners sim ha agito da consulente finanziario per l'ente Carifirenze.

In borsa intorno alle 14,20 Intesa SP cede il 3,12% a 3,42 euro, in un mercato generale in calo dell'1,4% circa.   Continua...