Mediaset debole in borsa su outlook, Rcs +4% su minor rischi aumento

venerdì 31 luglio 2015 13:17
 

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Mediaset è debole in borsa mentre sale Rcs dopo che i due gruppi media hanno presentato ieri i conti semestrali a mercati ormai chiusi.

La prima soffre per la delusione sull'outlook della pubblicità. La seconda rimbalza dai recenti ribassi dopo l'accordo per la cessione delle radio e il via libera unanime del Cda al piano industriale che non comprende i Libri, elemento che ha rassicurato il mercato sull'esito delle trattative con Mondadori allentando i timori di un aumento di capitale.

Intorno alle 12,50 in un mercato piatto, Mediaset cede lo 0,9% con volumi superiori alla media giornaliera, Rcs sale del 4% anch'essa con volumi intensi. Nelle ultime 5 sedute il Biscione ha perso il 3,6% (+7% a luglio), Rcs ha perso il 10% circa (-11% questo mese).

I broker parlano per entrambe le società di risultati in linea con le attese, con una sorpresa positiva relativa all'Ebit delle attività italiane di Mediaset.

MEDIASET, BROKER PRUDENTI SU PROSPETTIVE PUBBLICITA'

Mediaset ha parlato ieri di crescita "low single digit" per la raccolta pubblicitaria in Italia di luglio e agosto e ha detto di "non avere ragioni" per cambiare le attese di +2/4% sul 2015. Le indicazioni sui due mesi estivi non sono "incoraggianti" secondo Icbpi che incorpora una crescita sul 2015 "in corrispondenza del limite minimo del range +2/4%". Un target per Bernstein appare "difficile" da raggiungere, così come a Nomura, che conferma attese di +1,5%.

RCS, CESSIONE RADIO E LIBRI RIDUCONO RISCHI AUMENTO   Continua...