BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in rialzo oggi, ma luglio in perdita

venerdì 31 luglio 2015 08:50
 

INDICE                      ORE  8,44    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                   449,01       0,23     467,23
 TOKYO                       20.585,24    0,30     17.450,77
 HONG KONG                   24.477,03    -0,09    23.605,04
 SINGAPORE                   3.199,42     -1,54    3.365,15
 TAIWAN                      8.665,34     0,16     9.307,26
 SEUL                        2.030,16     0,55     1.915,59
 SHANGHAI COMP               3.644,79     -1,65    3.234,68
 SYDNEY                      5.699,20     0,52     5.411,02
 MUMBAI                      28.034,69    1,19     27.499,42
 
    
    31 luglio (Reuters) - Le borse asiatiche sono in rialzo oggi
ma archiviano un mese, quello di luglio, in netta perdita, in
particolare per la Cina, che registra il più ampio calo mensile
in sei anni.
    Intanto, il dollaro si è allontanato dai massimi dopo che i
dati sul Pil Usa hanno rafforzato le attese per un intervento al
rialzo dei tassi d'interesse da parte della Federal Reserve
entro l'anno.
    Intorno alle 8,45 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale
dello 0,23%. La borsa giapponese ha chiuso in rialzo, una delle
poche a segnare un risultato positivo anche per tutto il mese,
insieme al mercato australiano e a quello neozelandese.
    
    SHANGHAI è in netto calo, perde oltre l'1,6%. Le autorità
cinesi di borsa stanno indagando sull'impatto del trading
automatizzato sui mercati, con verifiche sui trader e sui
clienti, in quella che è una vera e propria offensiva contro i
cosiddetti "short-seller malvagi". Pechino ha dato il via a un
giro di vite sulle massicce vendite speculative, che potrebbero
destabilizzare l'economia nazionale. Da metà giugno i mercati
cinesi hanno perso circa il 30% del valore.
    HONG KONG è piatta, con Prada che guadagna oltre
il 2,7%.
    SYDNEY ha chiuso in positivo (+0,5%) per il terzo giorno di
seguito, con gli investitori impegnati negli acquisti nel
settore finanziario, nonostante i timori sulla volatilità dei
mercati cinesi.
    SINGAPORE è in netta perdita e scende di oltre l'1,5%,
mentre SEUL e TAIWAN sono positive. In particolare la borsa
sudcoreana ha visto il ritorno degli investitori stranieri,
mentre quella taiwanese ha invertito la tendenza in fine seduta,
nonostante i dati deludenti sulla crescita del Pil nel secondo
trimestre (+0,64% contro un'attesa di +2,67%).
    MUMBAI è la piazza migliore della giornata, con una crescita
superiore all'1%.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top
news anche su www.twitter.com/reuters_italia