Agcom segnala a Antitrust offerte ricaricabili Tim,Wind,Vodafone

giovedì 30 luglio 2015 18:29
 

ROMA, 30 luglio (Reuters) - L'Agcom ha chiesto all'Antitrust di valutare gli effetti sulla concorrenza determinati dalla decisione di Tim, Wind e Vodafone di ridurre la durata delle offerte ricaricabili a 28 giorni, piuttosto che a un mese come in precedenza, determinando un aumento medio annuo della spesa pari a circa il 7%.

Lo riporta un comunicato del garante per le tlc.

"L'Autorità, pur riconoscendo la libertà commerciale degli operatori, ha ritenuto opportuno segnalare all'Autorità antitrust, per gli accertamenti di competenza, gli effetti sulla concorrenza derivanti dalla concomitanza delle politiche tariffarie delineate, e in particolare gli effetti restrittivi sugli utenti di ricaricabili che in pochi mesi hanno visto drasticamente ridursi la possibilità di reperire sul mercato offerte di rinnovo automatico della tariffazione alternative a quella ogni 28 giorni".

In particolare, a partire dal prossimo 2 agosto, Tim ha previsto, oltre al rinnovo ogni 28 giorni per le nuove sottoscrizioni, "l'intenzione di estendere la modalità a numerosi piani tariffari dell'offerta ricaricabile già sottoscritti, con effetto anche sui propri clienti".

L'Autorità ha imposto a Tim di prorogare di 60 giorni, decorrenti dalla completa informativa agli utenti interessati, il termine per l'esercizio del diritto di recesso senza costi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia