Pubblicità, investimenti giugno -10,2% penalizzati da Mondiali 2014-Nielsen

giovedì 30 luglio 2015 16:28
 

MILANO, 30 luglio (Reuters) - Il mercato degli investimenti pubblicitari si è contratto a giugno del 10,2%, portando il dato del primo semestre dell'anno a -2,8%.

Sono le stime di Nielsen che ricorda il confronto difficile con giugno 2014, mese che aveva beneficiato dei Mondiali di calcio.

Aggiungendo anche la stima della raccolta sulla porzione di web attualmente non monitorata nelle rilevazioni mensili, (principalmente search e social), Nielsen calcola per il semestre un calo dello 0,2%.

La TV, il mezzo che più risente dell'assenza dei mondiali, registra un decremento del 14,3% per il singolo mese e chiude il periodo cumulato gennaio-giugno a -3%.

I periodici registrano un calo dell'1,9% a giugno (-3,4% nel semestre), mentre i quotidiani (anch'essi penalizzati dal confronto sull'anno scorso) hanno perso nel mese di giugno il 17,2%, con un semestre a -8%.

Continua l'andamento positivo della radio:+16,5% a giugno e +7,5% nel periodo cumulato.

Internet, relativamente al perimetro attualmente monitorato da Nielsen, torna in negativo a giugno (-6,9%), con un decremento di -3,1% sul semestre. Sulla base delle stime relative al totale del web advertising, il digitale crescerebbe dell'8% nel semestre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia