RPT-Fiumicino, Ryanair aggiungerà rotte e voli se Alitalia lascia scalo

giovedì 30 luglio 2015 15:09
 

(Chiarisce che incendio ha colpito il molo D del Terminal 3)

ROMA, 30 luglio (Reuters) - Ryanair aggiungerà più aeromobili, più rotte e più voli a tariffe basse a Roma Fiumicino se Alitalia dovesse fare ulteriori tagli o lasciare l'aeroporto, come paventato dall'AD dell'ex vettore di bandiera, Silvano Cassano.

Lo rende noto la compagnia aerea low cost irlandese.

Ieri, poco prima che un incendio divampato vicino Fiumicino minasse pesantemente l'operatività dell'aeroporto, Cassano aveva lamentato che: "Se Fiumicino continuerà a puntare su compagnie low cost e servizi mediocri, Alitalia sarà costretta a spostare la sua crescita altrove".

La ex compagnia di bandiera stima oneri per 80 milioni a causa dell'incendio del 7 maggio al molo D del Terminal 3, danni che potrebbero essere richiesti al gestore dello scalo Adr.

"Forse è tempo che Alitalia provi ad abbassare le sue tariffe e faccia in modo che piloti e assistenti di volo non scioperino anziché incolpare ingiustamente gli aeroporti italiani che stanno lavorando duramente per accrescere turismo e posti di lavoro in Italia", scrive il capo della comunicazione di Ryanair, Robin Kiely.

"Restiamo impegnati a crescere presso gli aeroporti sia di Roma Fiumicino sia di Roma Ciampino, offrendo ai consumatori e ai visitatori una scelta di 56 rotte da Roma, alle tariffe più basse", conclude Kiely.

Ryanair ha aperto la propria base a Fiumicino nel 2013 e attualmente può contare su: 2 aeromobili basati; 5 nuove rotte: Bari, Brindisi, Comiso, Marsiglia e Siviglia; 10 rotte in totale (tra cui Barcellona, Bruxelles Zaventem, Catania, Lamezia e Palermo); 175 voli settimanali circa 3 milioni di passeggeri all'anno; 2.800 posti di lavoro sul luogo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia