Enel, risultato netto gruppo sem1 +10,1%, confermata guidance

giovedì 30 luglio 2015 07:31
 

ROMA, 30 luglio (Reuters) - Il Cda di Enel ha approvato ieri i risultati dei primi sei mesi che si chiudono con un risultato netto di gruppo di 1,833 miliardi in crescita del 10,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Lo riferisce una nota della gruppo elettrico, che conferma la guidance, aggiungendo anche che "la gestione attiva del portafoglio prevede la dismissione di ulteriori asset non strategici entro la fine del 2015".

Oggi alle 9,30 (ora italiana) l'andamento della società verrà illustrato alla comunità finanziaria in una conference call.

L'ebitda del periodo è stato pari a 7,961 miliardi in crescita dell'1,5% .

L'utile netto ordinario del gruppo è stato di 1,604 miliardi di euro (+3,4%). L'aumento, dice il comunicato, "beneficia dei minori oneri finanziari, parzialmente compensati dalla maggiore incidenza delle interessenze di terzi in Endesa".

Al 30 giugno l'indebitamento netto di Enel era pari a 39,849 miliardi in crescita di 2,466 miliardi, pari al +6,6%. L'aumento, spiega la società, "è sostanzialmente connesso agli investimenti del periodo e al pagamento dei dividendi". Alla stessa data l'incidenza dell'indebitamento finanziario netto sul patrimonio netto complessivo, il cosiddetto rapporto debt to equity, si attesta a 0,75 a fronte di 0,73 di fine 2014.

Commentando l'andamento del gruppo elettrico, l'AD Francesco Starace spiega che "la riorganizzazione di gruppo avviata lo scorso anno, sta già registrando segnali di miglioramento nei flussi di cassa. Confermiamo quindi, i nostri obiettivi per il 2015 e continuiamo a lavorare intensamente su questa traiettoria positiva".

  Continua...