Incendio Fiumicino, gravissimo se doloso, impensabile paralisi - Renzi

mercoledì 29 luglio 2015 19:06
 

ROMA, 29 luglio (Reuters) - L'incendio di oggi in una pineta vicino all'aeroporto di Fiumicino è un fatto gravissimo se di origine dolosa ed è impensabile che in piena stagione estiva blocchi l'operatività del principale scalo italiano.

Lo ha detto il premier Matteo Renzi, come informano fonti di Palazzo Chigi, dopo avere sentito il ministro dell'Interno Angelino Alfano.

Un funzionario del Viminale ha detto che "l'incendio sembra di origine dolosa, anche se non ne abbiamo ancora la certezza".

"È impensabile che il principale hub italiano, in piena stagione estiva, sia in balia di incidenti o peggio di malintenzionati e criminali. Se davvero l'incendio che oggi ha paralizzato l'aeroporto fosse doloso, ci troveremmo di fronte a un atto gravissimo, le cui conseguenze impattano direttamente su una delle principali infrastrutture del Paese, sul turismo e sull'economia", ha detto Renzi come riferiscono le fonti.

È la seconda volta in una settimana che i passeggeri di Fiumicino subiscono disagi. Il 24 luglio scorso uno sciopero dei piloti del gruppo Alitalia aveva causato la cancellazione di diversi voli.

Il 7 maggio scorso un incendio dentro lo scalo ha compromesso per settimane l'operatività dell'aeroporto.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia