Eni negativa in Borsa, pesano timori impatto Saipem su conti

mercoledì 29 luglio 2015 13:03
 

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Eni cede circa l'1% in Borsa, oggi, sulla scia del forte ribasso di Saipem dopo i risultati del semestre ieri che prevedono svalutazioni per 929 milioni. Il mercato teme che i conti della oil service, controllata al 43% da Eni, abbiano un impatto anche su quelli della major petrolifera che saranno annunciati domani mattina.

Intorno alle 12,30 il titolo cede l'1,02% a 15,6 euro, mentre Saipem arretra del 6,75%. Scambi su Eni in linea al periodo mentre Saipem fa registrare un'impennata dei volumi già quasi doppi rispetto alla media degli ultimi 30 giorni. Il settore oil&gas europeo è positivo con una crescita dello 0,65%.

Il consensus degli analisti sull'ebit adjusted (senza le componenti straordinarie) del secondo trimestre di Eni è intorno a 1,5 miliardi di euro, il netto adj a 470-480 milioni. Queste stime, tuttavia, sono state calcolate prima dell'annuncio di ieri di Saipem che, a seguito delle svalutazioni, ha chiuso il semestre in rosso per 920 milioni e con un ebit negativo di 790 milioni, adj -579 milioni. Nel secondo trimestre l'ebit adj è stato negativo per 738 milioni.

"Le stime (sui risultati) non sono più aggiornate alla luce dei risultati Saipem di ieri, si teme che quest'ultimi possano avere un impatto sui conti Eni che saranno resi noti domani, in particolare a livello di Ebit", osserva un analista di una grossa banca d'affari italiana.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia