Cilena Enersis delinea ristrutturazione, contrari alcuni azionisti

martedì 28 luglio 2015 09:12
 

SANTIAGO, 28 luglio (Reuters) - Enersis, braccio latinoamericano di Enel, ha annunciato ieri sera che il consiglio ha dato via libera a un piano di ristrutturazione atteso da tempo che punta a ottimizzare le operazioni regionali.

Una serie di divisioni e fusioni avranno come risultato due nuove società. In Enersis Chile rientreranno gli asset di produzione energetica ed elettricità del Cile, mentre Enersis Americas comprenderà gli asset di Argentina, Brasile, Colombia e Perù.

Tuttavia non tutti gli azionisti di minoranza sono d'accordo sul piano e potrebbero non sostenerlo nel voto in programma nei prossimi mesi, secondo fonti di mercato.

Enel, la più indebitata tra le utility europee, sta spostando l'attenzione da Italia e Spagna verso i mercati emergenti con molte risorse e buone prospettive di crescita.

La ristrutturazione non richiederà finanziamenti aggiuntivi da parte degli azionisti, ha spiegato Enersis. L'anno scorso la società ha detto che con una ristrutturazione sarebbe stato possibile risparmiare tra il 10 e il 20% di spesa capitale.

Le autorità di vigilanza cilene hanno dato sostanzialmente il via libera alla ristrutturazione questo mese.

Enersis auspica di completare la riorganizzazione entro il terzo trimestre 2016.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia