BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in lieve ripresa malgrado volatilità Cina

martedì 28 luglio 2015 09:07
 

INDICE                          ORE 9,00    VAR %   CHIUS. 2014
 MSCI ASIA-PAC.                      447,38   +0,15       467,23
 TOKYO                            20.328,89   -0,10    17.450,77
 HONG KONG                        24.570,65   +0,88    23.605,04
 SINGAPORE                         3.285,08   -0,82     3.365,15
 TAIWAN                            8.582,49   +0,30     9.307,26
 SEUL                              2.039,10   +0,01     1.915,59
 SHANGHAI COMP                     3.662,82   -1,68     3.234,68
 SYDNEY                            5.584,70   -0,09     5.411,02
 MUMBAI                           27.586,65   +0,09    27.499,42
    28 luglio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono
in ripresa dai minimi di giornata, mentre l'azionario cinese è
altalenante con gli investitori che cercano rifugio nei bond
governativi e nello yen giapponese.
    Intorno alle 9 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale
dello 0,16%.
    HONG KONG è in ripresa, dopo che Pechino ha promesso di
iniettare nuova liquidità, pari a 50 miliardi di yuan (8,05
miliardi di dollari) nei mercati finanziari. Tra i titoli in
evidenza, il retailer di scarpe Belle International 
guida i guadagni nell'indice delle blue chip, a +3,34%, mentre
PetroChina segna +2,68%. Prada cede lo
0,95%.
    SHANGHAI è molto volatile ma si mantiene in territorio
negativo, nonostante Pechino abbia promesso nuovo sostegno ai
mercati. In una nota odierna, Nomura spiega di vedere pochi
miglioramenti marginali nei fondamentali dell'economia cinese, e
che la vendita massiccia di azioni di classe A hanno un impatto
negativo sulla crescita degli utili industriali.
    TAIWAN ha chiuso positiva, rimbalzando dal brusco calo di
ieri, trainata dal comparto del tech e semiconduttori,
che è cresciuto dell'1,78%.
    In lieve calo SYDNEY in una seduta dove i timori per
l'economia cionese sono stati bilanciati dalla forza del settore
energetico e della salute.
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia