Fca, a Melfi decine di lavoratori non saranno stabilizzati -Fiom

venerdì 24 luglio 2015 16:39
 

ROMA, 24 luglio (Reuters) - In queste ore molti lavoratori in contratto di somministrazione presso la Fca di Melfi stanno contattando la Fiom e il Nidil per denunciare la mancata stabilizzazione del loro contratto ancor prima della scadenza di luglio.

E' quanto si legge in una nota della Fiom.

"Da informazioni in corso di verifica, sarebbero quasi un centinaio i giovani a cui è stata comunicata questa decisione. Eppure, il 28 maggio scorso, in occasione della visita di Renzi a Melfi, il dottor Marchionne annunciò la stabilizzazione di tutti i lavoratori assunti con contratto di somministrazione entro il mese di agosto. Per la Fiom si tratta di una vicenda che non può rimanere sotto silenzio", si legge nella nota.

La Fiom, annunciando che chiederà un "incontro urgente" all'azienda, chiede che Fiat "motivi le ragioni delle sue scelte e dica quali sono i termini del percorso di stabilizzazione dei lavoratori interinali, ai quali la Fiom non farà mancare il sostegno per la tutela dei loro diritti".

Fiat dice che si tratta di una settantina di lavoratori per i quali non ci sono le condizioni per una stabilizzazione a scadenza di contratto.

Marchionne ha annunciato per lo stabilimento lucano un piano di 1.500 nuovi ingressi grazie alle nuove norme sui contratti introdotte con il Jobs act.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia