BORSA USA cedente, Amazon balza del 15% al Nasdaq

venerdì 24 luglio 2015 16:28
 

NEW YORK, 24 luglio (Reuters) - Indici S&P 500 e Dow Jones industrial in leggero ribasso a circa un'ora dall'avvio delle contrattazioni a Wall Street, mentre il Nasdaq resta intorno alla parità in un contesto di mercato segnato dalla pubblicazione di trimestrali miste e dal deprezzamento delle materie prime.

I prezzi dei metalli hanno infatti toccato minimi pluriennali dopo che dati macroeconomici più deboli del previsto in Cina e zona euro hanno alimentato timori sulla crescita globale; le quotazioni del greggio si sono avvicinate ai livelli più bassi degli ultimi quattro mesi.

I tre principali indici sono impostati per archiviare la settimana in territorio negativo dopo che risultati societari e stime deludenti hanno acuito la preoccupazione per le prospettive di utile della "corporate America".

In controtendenza Amazon.com balza del 15% dopo aver toccato un massimo record di 580,57 dollari: ieri il sito di e-commerce ha annunciato a sorpresa di aver chiuso il trimestre in utile.

Nel Dow corre Visa che ha reso noti risultati migliori delle previsioni.

I conti spingono anche il titolo Starbucks.

Sotto pressione il paniere dei farmaceutici con la biotecnologica Biogen che guida i ribassi dopo aver rivisto all'ingiù le previsioni 2015.

Intorno alle 16,20 ora italiana il Dow Jones cede lo 0,15% a 17.705 punti; lo S&P 500 perde lo 0,26% a 2.096 e il Nasdaq perde lo 0,12% a 5.139.

I risultati del secondo trimestre delle società che fanno parte dell'indice S&P 500 sono stati misti finora, con il 75% che si è attestato sopra le stime degli analisti ma solo il 52% che ha superato le attese di ricavi secondo i dati Thomson Reuters.   Continua...