PUNTO 3-Telecom Italia annuncia 1.700 esuberi, stop 4.000 assunzioni giovani

giovedì 23 luglio 2015 16:39
 

* Senza norme Jobs act su solidarietà no nuove assunzioni

* 9.000 addetti call center andranno in società ad hoc (Aggiorna con conferma Telecom)

di Alberto Sisto

ROMA, 23 luglio (Reuters) - Telecom Italia ha annunciato oggi ai sindacati di aver individuato circa 1.700 esuberi sui 53.000 addetti in Italia e di aver accantonato il piano di assunzione di 4.000 giovani per mancanza di norme del Jobs act adeguate al ricambio generazionale.

La notizia, anticipata a Reuters da una fonte sindacale, è stata confermata dal ministero dello Sviluppo e da Telecom al termine dell'incontro di stamani tra azienda, governo e rappresentanti dei lavoratori.

"In totale gli esuberi comunicati alle organizzazioni sindacali ammontano a circa 1.700 unità per tutto il Gruppo Telecom Italia", si legge in una nota dell'azienda che ha anche annunciato di aver costituito la società Tim Caring nella quale confluiranno "a breve" gli addetti dei call center.

Secondo quanto riferito a Reuters da Salvo Ugliarolo, segretario generale Uilcom, sarebbero interessate circa 9.000 persone.

Gli esuberi saranno così ripartiti: 1.200 nello staff, 150 nella unità open access, 150 tra i cosiddetti ex servizio 12 e 200 nell'information technology.

Nel motivare il piano di riduzione dell'organico, Telecom ha ricordato di aver ipotizzato nei mesi scorsi 4.000 nuove assunzioni di giovani nell'arco di quattro anni subordinate alla elargizione da parte del governo di risorse per finanziare contratti di solidarietà espansiva attraverso il Jobs act.   Continua...