Beni Stabili avvia collocamento convertibile e riacquisto bond esistenti

giovedì 23 luglio 2015 09:02
 

MILANO, 23 luglio (Reuters) - Beni Stabili Siiq ha annunciato l'avvio del collocamento di obbligazioni convertibili, per un importo nominale iniziale fino a 200 milioni di euro, soggetto a un importo nominale minimo di circa 150 milioni di euro, e il contestuale eventuale riacquisto mediante un'operazione di reverse bookbuilding, delle obbligazioni convertibili in circolazione da 225 milioni, 3,375%, con scadenza 2018.

L'importo nominale finale delle obbligazioni sarà determinato sulla base dell'importo delle obbligazioni esistenti riacquistate. La società si riserva il diritto di non procedere all'operazione, se le manifestazioni di interesse ricevute dai possessori delle obbligazioni esistenti sarà inferiore al 50% dell'importo nominale di quelle originariamente emesse.

Le nuove obbligazioni saranno emesse alla pari con un valore nominale unitario pari a 100.000 euro, una scadenza di 5 anni e 181 giorni dalla data di emissione e una cedola fissa compresa in un range dal 0,50% al 1,25% annuale.

In una nota separata, Fonciere des Regions, azionista di maggioranza della società, preannuncia il voto favorevole nell'assemblea straordinaria che dovrà dare il via libera all'aumento di capitale a servizio dei nuovi bond convertibili.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia