Grecia, funzionari agenzia privatizzazioni indagati per vendita asset Stato

lunedì 20 luglio 2015 15:13
 

ATENE, 20 luglio (Reuters) - La magistratura greca ha indagato alcuni funzionari dell'agenzia delle privatizzazione ellenica per un'operazione immobiliare su alcuni edifici pubblici.

Lo riferiscono fuzionari del Tribunale.

L'operazione al centro dell'indagine riguarda la vendita e il contesuale affitto degli immobili ceduti e che avrebbe causato allo Stato greco un danno di oltre 500 milioni di euro, secondo le fonti che citano un rapporto di 200 pagine del procuratore.

L'accordo con Eurobank Properties e Ethniki Pangaia era stato chiuso nel 2014 per un valore di 261 milioni di euro.

Gli advisers finanziari sono stati accusati di inadempienza, mentre tre ex-membri del Cda dell'agenzia delle privatizzazioni Hradf sono stati accusati di appropriazione indebita.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia