Libia, rapiti 4 italiani vicino a compound Eni - Farnesina

lunedì 20 luglio 2015 08:45
 

ROMA, 20 luglio (Reuters) - Quattro cittadini italiani, dipendenti di una società di costruzioni, sono stati rapiti in Libia vicino a un insediamento di Eni nella zona di Mellitah, ha annunciato oggi il ministero degli Esteri in una nota.

La Farnesina, che non ha precisato quando è avvenuto il rapimento, ha detto che i quattro sono dipendenti della società Bonatti, e che l'unità di crisi è in contatto sia con i familiari che con la ditta.

"Come noto in seguito alla chiusura dell'ambasciata d'Italia in Libia il 15 febbraio, la Farnesina aveva segnalato la situazione di estrema difficoltà del paese invitando tutti i connazionali a lasciare la Libia", conclude la nota del ministero.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia