Usa, benzina spinge inflazione a giugno, si rafforza tesi aumento tassi

venerdì 17 luglio 2015 15:19
 

WASHINGTON, 17 luglio (Reuters) - I prezzi al consumo negli Usa sono saliti a giugno per il quinto mese consecutivo sulla spinta di maggiori costi della benzina e di altri beni, ulteriori segnali di un consolidamento dell'inflazione che rafforza la tesi di un rialzo dei tassi di intersse quest'anno.

L'indice Cpi pubblicato dal Dipartimento del lavoro è salito a giugno dello 0,3% o dopo +0,4% di maggio, portandosi in territorio positivo su base annua (+0,1%) per la prima volta da dicembre. La lettura è in linea con le attese degli economisti interpellati da Reuters sia su mese che su anno.

Dai dati emerge che il trend disinflazionistico guidato dall'energia sembra essersi esaurito. Mercoledì i prezzi alla produzione hanno registrato, relativamente al mese di giugno, una crescita per il secondo trimestre.

Il Cpi cosidetto Core, che esclude alimentari ed energia, è salito dello 0,2% lo scorso mese dopo una crescita dello 0,1% di maggio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia