Ue chiede controlli su piloti dopo disastro Germanwings

venerdì 17 luglio 2015 13:37
 

LONDRA/BERLINO, 17 luglio (Reuters) - Tutti i piloti delle compagnie aeree dovrebbero essere sottoposti a screening psicologici e i dettagli delle visite mediche dovrebbero essere inseriti in un database europeo.

Lo indicano le nuove raccomandazioni redatte da un gruppo di esperti della Commissione Europea dopo il disastro del volo Germanwings, che nel marzo ha provocato la morte di 150 persone per la decisione di un giovane pilota, già in cura per depressione, di far schiantare l'aereo sulle Alpi francesi.

"Non sappiamo tutto quel che è accaduto in questa tragedia ma siamo a conoscenza di un certo numero di cause e abbiamo pensato che non fosse il caso di attendere il rapporto finale dell'indagine sull'incidente, per lanciare una serie di azioni", ha detto a Reuters Patrick Ky, direttore esecutivo dell'Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa).

L'idea è quella di "minimizzare il rischio di una simile tragedia" in futuro", ha detto Ky in un'intervista.

Insieme alla proposta di sottoporre tutti i piloti a test, si chiede anche di rafforzare l'assistenza e il sostegno nei loro confronti, per consentire più facilmente loro di rendere noti i timori sulla salute, sulla carriera e altri problemi e di poterli discutere non in "un'atmosfera di paura".

(Tim Hepher and Victoria Bryan)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia