16 luglio 2015 / 12:50 / 2 anni fa

PUNTO 1-Pop Emilia, "sarebbe bello" individuare potenziale partner in autunno - AD

(Aggiunge altre dichirazioni Vandelli, contesto)

MODENA, 16 luglio (Reuters) - Popolare Emilia auspica di riuscire a individuare in autunno una banca con cui mettersi al tavolo e discutere di un'eventuale aggregazione.

Lo ha detto l'AD Alessandro Vandelli a margine di un evento a Modena.

"Quello che sarebbe bello, in autunno è aver individuato se c'è questa banca e mettersi a sedere per analizzare le possibilità che abbiamo aggregandoci e mettendoci insieme", ha detto Vandelli.

Qualche giorno fa Bper ha scelto Goldman Sachs come adviser finanziario per potenziali operazioni straordinarie in vista del possibile processo di consolidamento del settore.

"Questi giorni stenderemo una road map, per le prossime settimane e i prossimi mesi. Mi pare che si possa utilizzare quel poco di tempo che ci separa dalla pausa estiva per fare qualche approfondimento preliminare. Mi aspetto che subito dopo l'estate i motori si scaldino e si possa capire concretamente se c'è un ambito in cui concentrarsi", ha spiegato Vandelli.

Per quanto riguarda le caratteristiche del potenziale partner, l'Ad ha sottolineato come la banca sia "un po' avulsa dalle grandi operazioni di finanza".

"Siamo più interessati ai territori e al credito, queste sono le nostre caratteristiche. Se riusciamo a trovare delle caratteristiche analoghe in aziende che sono delle nostre dimensioni o simili, credo che si possa essere esplorare questa attività. Siamo pronti, ci siamo e ne parleremo nelle prossime settimane. Non mi piace dire questa o quest'altra banca", ha aggiunto.

In diverse occasioni i vertici dell'istituto modenese hanno sottolineato un potenziale interesse per le popolari del Veneto e della Lombardia. La strada principale porta a Milano, per quella che sarebbe una riedizione del merger fallito nell'estate del 2007 con Pop Milano, anche se gli equilibri di governance rendono l'operazione non facile da realizzare.

Se l'approccio con Piazza Meda non dovesse concretizzarsi, un'operazione con Veneto Banca o Pop Vicenza (o una delle due valtellinesi, Creval e Pop Sondrio ) le permetterebbe di non perdere il proprio ruolo centrale nel territorio di riferimento.

Quanto ai tempi per la trasformazione in Spa, Vandelli ha ribadito, pur sottolineando che si tratta di "ragionamenti ancora preliminari", che uno "slot importante" da potere utilizzare è quella del'assemblea sul bilancio 2015 che si terrà nella primavera del prossimo anno.

Il processo sulla governance è comunque legato ad eventuali evoluzioni sul fronte M&A.

"Credo che queste due cose debbano essere portate avanti parallelamente. E' chiaro che nella misura in cui sul lato concentrazioni dovesse manifestarsi una potenziale operazione in maniera concreta, inevitabilmente influenzerà anche l'altro processo", spiega Vandelli.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below